robotics

15.11.2018 | 12.20
La robotica approda a Trieste con la prima edizione di “Robotics – Festival di Arte e Robotica” che si svolgerà dal 17 al 28 novembre all’insegna del tema “Digital Nature”. Il progetto, curato da Gruppo 78, esplorerà i molteplici aspetti del rapporto tra arte, scienza e robotica. La sede principale sarà la Centrale Idrodinamica nel Porto Vecchio, ma il Festival si svolgerà anche allo Science Centre-Immaginario Scientifico, al Teatro Sloveno (Kulturni Dom) di Gorizia e all’Ex Millenium di Visogliano.

Robotics inizierà sabato 17 novembre alle ore 18.00 con l’inaugurazione della mostra internazionale alla Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste e si
concluderà nella giornata di mercoledì 28 novembre con la proiezione del film di fantascienza “Automata”, di Gabe Ibanezi (2014) in collaborazione con il Centro ricerche e sperimentazioni cinematografiche e audiovisive, la Cappella Undergound, alle ore 18.00. Le giornate saranno ricche di eventi, mostre, proiezioni di film, workshop con le scuole e dimostrazioni che vi sorprenderanno.

Arte, Scienza e Robotica è una tematica ancora poco esplorata in Italia e dopo il successo di Arte Scienza Tecnologia LA ROBOTICA del 2016, i fondatori del Festival, consapevoli dell’espansione inarrestabile della realtà robotica, intendono riproporre in chiave più allargata e approfondita la vicinanza di queste branche della conoscenza, fondando il primo Festival a Trieste, che coinvolgerà decine di artisti di variegata provenienza, che presenteranno progetti attraenti, sorprendenti, inquietanti.

“Il progetto vuol essere un osservatorio di ciò che accade nel mondo della scienza, della tecnologia e dell’arte, nella prospettiva di una comune e costante innovazione, nella sfida su un futuro post-umano”.

Ci sarà una sezione specifica dedicata a maestri del passato e il mondo storico degli automi, con particolare rilievo dato alla replica umana, che all’interno dalla molteplicità delle forme assunte oggi dalla robotica, risulta particolarmente suggestiva.

L’iniziativa è inserita nel progetto Esof, ovvero il grande progetto di Trieste capitale europea della scienza 2020, ed è un avvenimento innovativo che insiste sulla media-art, cioè sulle nuove tecnologie impiegate dall’arte e che lega i diversi ambiti dello scibile, proponendosi di diventare un punto di riferimento in Italia e all’estero su questi temi.

AllegatoDimensione
ROBOTICS.pdf2.53 MB