I Cinque Sensi della Musica - concerto 24.07.17 - Istituto Rittmeyer

L’Associazione Culturale Camerata Strumentale Italiana promuove il progetto “I cinque sensi della musica”:
«Un progetto originale che presenta cinque programmi differenti legati ai nostri cinque sensi. Un esempio di come la Musica possa essere percepita e veicolata attraverso l’uso di tutti i nostri ricettori sensoriali.
La scelta delle musiche, l’abbinamento multisensoriale, il coinvolgimento di artisti ospiti e le diversità dei temi proposti, fanno di questo progetto un esempio di creatività e di ogni evento un tassello da unire agli altri quattro in una sorta di puzzle musicale, o meglio di una caccia al Tesoro! Un’esperienza unica per poter non solo sentire la Musica, ma anche vederla, annusarla, gustarla… e perfino toccarla!»

Fabrizio Ficiur, Direttore della
Camerata Strumentale Italiana

Lunedì 24 luglio 2017, a partire dalle ore 21.00, nella meravigliosa ed unica cornice del Giardino dei Sensi dell’Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi di Trieste, apriremo le danze con uno dei più celebri Valzer di Tschaikowsky tratto dal balletto Lo Schiaccianoci. Avremo poi l’occasione di “annusare” il brano descrittivo per eccellenza della Storia della Musica: le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi. Immergersi nel profumo del Giardino dei Sensi tra cespugli di rosmarini, salvia, erbe aromatiche e splendidi fiori, facilita l’orecchio… ed il naso, alla percezione della bellezza dei suoni che il violino solista sprigiona senza sosta attraverso il trascorrere delle stagioni vivaldiane. A guidarci per mano nella lettura dei sonetti la voce di Nikla Petruska-Panizon, protagonista storica del Teatro Sloveno di Trieste.